Ddl Pillon: Cgil in audizione, impostazione ideologica, non tiene conto dei diritti delle persone coinvolte


“Esaminate con grande attenzione le proposte di legge riferite alla tutela del minori, in particolare ddl 735 e ddl 45, ritieniamo che siano caratterizzate da un’impostazione ideologica che in nessun conto tiene i diritti e la vita reale delle persone coinvolte”. É quanto riferito dalla Cgil in occasione dell’audizione che si è tenuta lo scorso 7 marzo presso la 2^ Commissione Giustizia del Senato sul ddl Pillon.

“Un’impostazione – prosegue la Confederazione – che definiamo ideologica perché, per affermare il principio della bigenitorialità perfetta, fa strame dei destini personali del coniuge economicamente più debole e dei minori coinvolti. Vorremmo qui di seguito enucleare quelli che sono i fortissimi motivi di contrarietà a questa proposta”. Leggi il testo della memoria integrale