Atti del terzo seminario della Consulta giuridica su “La nuova legge sui riders e sulle collaborazioni etero-organizzate”


Pubblichiamo gli Atti del terzo seminario della Consulta giuridica Cgil, dal titolo “La nuova legge sui riders e sulle collaborazioni etero-organizzate”, svoltosi a Roma il 17 dicembre 2019. Si tratta di una pubblicazione che, soprattutto in questa fase emergenziale nella quale le vicende dei riders sono assurte alla ribalta della cronaca anche dal punto di vista penale (vedi la vicenda milanese di Uber Eats), costituisce un contributo importante – in una prospettiva come di consueto pro-labour – nella predisposizione, anche in via vertenziale-legale oltre che contrattuale, di un completo corredo di tutele a favore di questa particolare categoria di lavoratori, a partire dal riconoscimento del diritto alla salute e sicurezza sul lavoro.

Va sottolineato che il Seminario, oltre ad avere approfondito le novità introdotte dalla legge in favore dei riders, ha affrontato anche l’importantissima modifica delle collaborazioni etero-organizzate di cui all’articolo 2 del decreto legislativo n. 81/2015, esaminando gli importanti riflessi, in chiave di ampliamento delle tutele, che la legge n. 128/2019 ha riverberato su un’ampia categoria di lavoratori che svolgono la propria attività mediante piattaforme.

Da ultimo è da segnalare che, successivamente allo svolgimento del Seminario della Consulta giuridica, la Corte di cassazione, con sentenza n. 1663 del 24 gennaio 2020, si è pronunciata sul noto caso riguardante i riders torinesi di Foodora. Alcuni Autori (Umberto Carabelli, Adalberto Perulli e Marco Barbieri) ci hanno fatto pervenire le loro considerazioni sulla predetta sentenza, che quindi sono state pubblicate ad integrazione del loro contributo originario.

Di estremo interesse, inoltre, è la seconda parte del seminario nella quale, dopo la disamina tecnico-giuridica svolta dai relatori (Perulli, Barbieri e Piera Loi) e dall’introduzione di Umberto Carabelli e a seguito della sintesi della predetta disamina ad opera di Amos Andreoni, autorevoli esponenti sindacali hanno offerto il proprio punto di vista, arricchendo in tal modo l’intensa giornata di lavoro, conclusa dalle considerazioni della Segretaria confederale Tania Scacchetti.

Scarica il documento con gli atti