Asili: Cgil, garantire fin dalla nascita diritto a formazione e istruzione


Roma, 12 dicembre – “Gli asili nido non sono un percorso educativo garantito ad ogni bambino, soprattutto se si nasce al Sud o nelle aree interne del Paese, e rispetto agli anni precedenti l’aumento dei posti disponibili è quasi inesistente, solo lo 0,3%”. Così il segretario confederale della Cgil Giuseppe Massafra commenta le rilevazioni diffuse questa mattina dall’Istat sull’offerta comunale di asili nido e altri servizi socio-educativi per la prima infanzia.

“La manovra economica – sottolinea il dirigente sindacale – prevede risorse che le famiglie potranno utilizzare per usufruire degli asili nido, ma purtroppo non tutte potranno beneficiarne perché, come conferma l’Istat, in tante parti del Paese tali strutture non sono presenti”. Inoltre, denuncia Massafra: “non c’è alcun investimento aggiuntivo sul Fondo nazionale presso il ministero dell’Istruzione che invece dovrebbe sviluppare il sistema educativo da 0 a 6 anni, aumentando così anche la diffusione degli asili nido”.

“Ribadiamo che garantire il nido a tutti i bambini e le bambine significa garantire il diritto universale alla formazione e all’istruzione fin dalla loro nascita. Si tratta di uno dei principali investimenti per prevenire la povertà educativa e dare futuro alle nuove generazioni, puntando sull’inclusione e sulla crescita culturale del nostro Paese”, conclude Massafra.