Anpal Servizi: Cgil, Cisl, Uil scrivono a Parisi, stabilizzare 600 dipendenti


Roma, 5 novembre – “Chiediamo che venga convocato al più presto un tavolo di confronto per condividere tempi e modalità di stabilizzazione del personale precario dell’Agenzia”. È quanto richiesto da Cgil, Cisl e Uil in una lettera inviata quest’oggi al Presidente di Anpal Servizi, Domenico Parisi.

“Finalmente – proseguono le tre Confederazioni – dopo la conversione in legge del decreto 101/2019, il cosiddetto ‘Salva imprese’, abbiamo tutti gli strumenti normativi per procedere all’assunzione a tempo indeterminato di tutto il personale già a tempo determinato”.

“La positiva conclusione di una lunga vertenza portata avanti da Cgil, Cisl e Uil e dalle sue categorie nel corso degli ultimi anni, merita ora di essere pienamente realizzata. Entro il 2019 – auspicano in conclusione Cgil, Cisl e Uil – è necessario raggiungere un accordo che sia in grado di dare stabilità lavorativa agli oltre 600 dipendenti, e di dotare l’azienda di uno strumento di governo anche per le future assunzioni di personale”.


Di seguito la lettera inviata dai segretari confederali di Cgil, Cisl, Uil, Tania Scacchetti, Luigi Sbarra e Ivana Veronese al Presidente di Anpal Servizi, Domenico Parisi.

Download the PDF file .