Ammortizzatori: Cgil, no proroghe, servono interventi strutturali


Roma, 18 ottobre – “I dati diffusi quest’oggi dall’Inps dimostrano come il Governo non può sottrarsi dall’immediata estensione dei limiti temporali massimi di Cassa integrazione. Non bastano provvedimenti di proroga, servono interventi strutturali complessivi”. È quanto dichiara il coordinatore nazionale del mercato del lavoro della Cgil Corrado Ezio Barachetti.

Per il dirigente sindacale “i limiti della durata delle prestazioni della Cig incidono, come è evidente dai dati dell’Osservatorio, sia sul calo complessivo della Cig, -38,7% negli ultimi nove mesi, sia sull’aumento del 6,5%, su base annua, delle domande complessive di disoccupazione”.

Per questo, aggiunge infine Barachetti “l’Esecutivo deve trarre la necessaria conclusione: modificare i limiti massimi, definiti dal decreto legislativo 148/15, limiti che devono essere rivisti in funzione dei tempi di risoluzione della crisi”.