“ABITIAMOLA” – Newsletter Settembre 2020


Periodico di informazione ed approfondimento curato dall’Ufficio Politiche Abitative e dello Sviluppo Urbano, Area delle Politiche per lo Sviluppo, Cgil nazionale.
In questo numero:

E’ stato firmato il decreto per l’erogazione dei fondi relativi al programma nazionale per la “Qualità dell’abitare”. Un programma pluriennale a scala urbana è senz’altro positivo, stante la necessità di ragione su strategie di lungo respiro per affrontare le criticità presenti. I fondi previsti, tuttavia, sono spalmati su un arco temporale troppo lungo e quanto disponibile per il prossimo periodo e davvero esiguo per rappresentare una risposta credibile.
■ Le fasi del programma.

E’ stata pubblicata in G.U. la legge n. 120/2020, di conversione  de c.d. Decreto Semplificazioni: tra le varie semplificazioni viene cambiato l’iter previsto per la demolizione delle opere abusive. Con la competenza ai prefetti e col supporto del genio militare, si potrà più celermente attivare l’iter per le demolizioni, oggi sostanzialmente ferme. Permane la necessità di controllo da parte degli enti locali, troppo spesso carenti nel proprio ruolo di vigilanza.
■ Gli immobili abusivi.
Aumenta la consapevolezza del potenziale delle città nel mitigare gli effetti negativi della pandemia sulla salute delle persone, oltre alla loro capacità di contribuire alla mitigazione dei cambiamenti climatici. Le città possono rivestire un ruolo essenziale per una ricostruzione efficace, se vengono avviate azioni innovative, globali e coordinate, in grado di aumentare resilienza e capacità rigenerativa.
■ l’Iniziativa della FAO “Città Verdi”.

Studi e ricerche

ASviS , Rapporto 2020 “L’Italia e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile”;
Enea e CTI, Rapporto annuale sulla Certificazione Energetica degli Edifici;
Essential Living, The greenest cities mapped.

Notizie dalle categorie e dalle associazioni

CGIL:  La CGIL con il movimento dei Fridays For Future, per l’emergenza climatica. Lo sciopero del 9 ottobre;
SUNIA: Affitti  brevi e Sentenza della Corte UE sul diritto ai Comuni di imporre  un “regime di autorizzazione”.

Dai territori:  Sicilia, Campania, Basilicata, Puglia, Lazio, Marche, Veneto: Progetto Shubh per rifugiati; Abruzzo, Campania, Lazio, Marche e Umbria: ripartizione risorse per interventi di edilizia residenziale sociale nei territori terremotati; Toscana: Convegno CGIL Fisac “La Città Metropolitana, finanza per lo sviluppo del territorio”; Puglia: Linee Guida sulle comunità energetiche;  Lombardia: a Milano rigenerazione urbana con privati.