7 novembre conferenza Cgil, Cisl, Uil e UNI sul ruolo dei sindacati nella redazione delle norme


La Confederazione europea dei sindacati, CGIL, CISL e UIL e l’ente italiano di
normazione UNI organizzano il 7 novembre a Milano, presso la sede dell’UNI (v. Sannio,
2), una conferenza sul ruolo dei sindacati nella redazione delle norme.
Da alcuni anni la Cgil partecipa in qualità di socio alle attività dell’UNI, l’ente di
normazione italiano aderente all’ISO, con il compito di influenzare in senso positivo ai
lavoratori l’elaborazione delle norme quando esse contengono riferimenti ad aspetti
sociali. Si tratta di una strada che da tempo seguono molti sindacati europei, tanto che il
Comitato esecutivo della CES ha approvato alla fine del 2015 una Risoluzione nella quale
invita i sindacati nazionali a svolgere un ruolo attivo all’interno degli enti di normazione,
con l’obiettivo sia di evitare che le norme possano indebolire i diritti dei lavoratori sanciti
dalle leggi e dai contratti collettivi sia di sostenere la redazione di standard di qualità in
grado di creare nuova e migliore occupazione. La Confederazione europea dei sindacati si
è più volte pronunciata sul potenziale impatto negativo di alcune proposte di norme sia
sulla legislazione degli Stati membri sia sul modello sociale comunitario. La CES ha
costituito nel 2016 un Comitato permanente composto da sindacalisti che lavorano negli
enti di normazione nazionali, al quale partecipano rappresentanti di CGIL, CISL e UIL.
Sono due gli obiettivi della conferenza di Milano. Il primo è quello di rendere la
normazione più “visibile” alle organizzazioni sindacali italiane, stimolando un dibattito con i
vertici dell’UNI, le associazioni imprenditoriali e la pubblica amministrazione. In secondo
luogo, l’evento intende rappresentare un’occasione di formazione per quanti vogliano
conoscere il valore di queste norme tecniche e approfondire il tema dell’impatto che
possono avere sull’attività sindacale.
La conferenza prevede una tavola rotonda la mattina, nel corso della quale parlerà
a nome di CGIL, CISL e UIL la segretaria nazionale CGIL Gianna Fracassi, con la
partecipazione dei vertici dell’UNI e di rappresentanti della CES, di Confindustria, di INAIL
e del Ministero dello Sviluppo economico. Nel pomeriggio, saranno, invece, presentati
alcuni casi di studio rivolti a coloro che vogliono entrare più nel dettaglio nei meccanismi
del processo normativo, al fine di favorire una partecipazione più diretta.
In allegato trovate la bozza di programma. Vi invitiamo a segnare questo impegno
nella vostra agenda. Per ogni informazione potete rivolgervi a Ornella Cilona
(o.cilona@cgil.it), che in CGIL nazionale coordina la presenza sindacale all’interno dell’ente
di normazione UNI.